Paolo Jedlowski al Festival 2020

Data 09 Settembre 2020
Categoria Festival
Paolo Jedlowski al Festival 2020

Paolo Jedlowski, ordinario di Sociologia all'Università della Calabria, torna al Festival della sociologia.

Già ospite nelle precedenti edizioni,  quest'anno propone una lectio, che si terrà il 16 ottobre dalle 16.45 alle 17.30 al Teatro Comunale, intitolata
"Ripensare il possibile"

Riprendendo le sue parole: "La modernità è stata per eccellenza il "tempo delle possibilità". Ma mentre il possibile è stato prevalentemente pensato nei termini di una apertura (dell'interpretare, dell'agire, dell'edificare...), le esperienze più recenti spingono a ripensarlo nei termini di una esposizione (al rischio, all'imprevisto...). Alla considerazione di entrambi questi lati del possibile sarà dedicato il mio intervento."

Jedlowski Si è occupato a lungo di sociologia della cultura e della vita quotidiana, approfondendo in particolare i rapporti tra memoria e narrazione, temi per i quali è considerato uno dei sociologi italiani più influenti e originali.
Fra i suoi libri più recenti: Il racconto come dimora. «Heimat» e le memorie d'Europa (Bollati Boringhieri 2009), Il mondo in questione. Introduzione alla storia del pensiero sociologico (Carocci 2009), In un passaggio d'epoca. Esercizi di teoria sociale (Orthotes 2012), Intenzioni di memoria. Sfera pubblica e memoria autocritica (Mimesis 2016), Memorie del futuro. Un percorso tra sociologia e studi culturali (Carocci 2017), Intanto (Mesogea 2020).

Vi proponiamo una sua breve intervista a partire dal suo ultimo volume, in attesa di ascoltare la nuova lectio :  https://www.youtube.com/watch?v=DvDAVPOSN6o 




Segreteria scientifica  
Festival della sociologia 
15 e 16 ottobre 2020